home scavi

SCAVI 

MISSIONI ARCHEOLOGICHE OPERANTI NEL PARCO ARCHEOLOGICO DI FRANCAVILLA M.MA

1

1 . Accademia di danimarca                                                  

2 . Università di basilea 

3 . università della calabria

in  collaborazione con

 la Soprintendenza Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la  

provincia di Cosenza (SABAP-CAL)

2

Istituto Danese di Roma (D.I.R.) Accademia di danimarca

3

Dal 1991 al 2004  le indagini sono state affidate ad una missione olandese dell’Università di Groningen (GIA-Groningen Institute of Archaeology) che sotto la guida della Kleibrink ha ottenuto importanti risultati contribuendo con numerose pubblicazioni, studi e convegni alla definizione del quadro insediativo del sito. Gli scavi hanno portato alla scoperta di un nuovo tempio (Edificio V) costruito in legno intorno al 700 a.C. al di sopra di una capanna enotria, e poi rifatto con fondazioni in pietra entro la prima metà del sec. VI a.C.

Dal 2017 la concessione ministeriale per le ricerche sull’acropoli è stata trasferita dal GIA (Groningen Institute of Archaeology) che le aveva curate dal 1991 sotto la guida della Kleibrink e poi di Attema e Jacobsen,  all’Istituto Danese di Roma (D.I.R.). Il progetto di ricerca in corso di svolgimento prevede l’ampliamento del saggio di scavo nel settore orientale dell’acropoli mediante un approccio di tipo multidisciplinare, caratterizzato dall’esame del record archeologico, osteologico e botanico, ma anche dalla consultazione delle fonti letterarie, iconografiche e dall’analisi ricerche Kleibrink in modo da realizzare un quadro il più possibile esaustivo del fenomeno insediativo del sito di Timpone Motta – Lagaria.

4
Équipe italo-danese Missione DIR 2017 (da Mittica-Jacobsen-Perrone 2017 p. 22 fig. 1 )
6
(foto Mittica-Jacobsen)
7
(foto Mittica-Jacobsen)

Università di basilea        

7

Dal 2009 l’Istituto di Archeologia Classica del Dipartimento di scienze dell’antichità dell’Università di Basilea conduce indagini archeologiche nella necropoli dell’età del ferro di Macchiabate di Francavilla Marittima (CS), dirette dal Prof. Dr. M. A. Guggisberg.                

8
9
10

università della calabria                     

11

Un’altra missione universitaria attiva presso il Parco archeologico di Francavilla dal 2017 è quella dell’Unical guidata da Paolo Brocato.  Le indagini hanno interessato il “pianoro 2” dove in precedenza la Kleibrink aveva individuato resti di strutture abitative. Nel 2019 un altro saggio è stato aperto sul pianoro 1 con l’obiettivo di riportare alla luce l’organizzazione complessiva dell’antico insediamento di Lagaria.

      

12
13
14